Morro Branco

La spiaggia, l’oceano e gli orizzonti infiniti. Da Uruaú verso nord si buggy si incontrano Praia das Fontes e Morro Branco. La prima, lo si intuisce dal nome, è una spiaggia multicolore dalle innumerevoli fonti di acqua dolce che, scavando la roccia, creano docce e grotte naturali, come nella grotta Acucena, raggiungibile solo quando il mare si ritira.

Morro Branco, soprannominato il Gran Canyon del Brasile, è patrimonio nazionale, meta di viaggiatori da tutto il mondo. La scogliera si tuffa direttamente nel mare e una volta scalata lo sguardo si perde nell’orrizzonte sconfinato, dove la mente e il cuore si placano dolcemente. Da qui si scende verso la battigia in un labirinto naturale incantato, dove si possono cogliere  dodici  gradazioni di colore che vanno dal rosso all’arancione, al giallo, al bianco. Opera del vento, del sole e dell’acqua che lavorano pazientemente dalla notte dei tempi, e tutt’ora continuano a scolpire questo monumento mai completo. Nel piccolo paesino bancarelle con prodotti tipici e rinfreschi; da notare le composizioni artistiche nelle bottiglie fatte con sabbia colorata naturale.

Per andare si può noleggiare un buggy con autista direttamente all’hotel.